L'actualité du Proche et Moyen-Orient et Afrique du Nord

Libano-esplosione: governo del Mozambico respinge « ogni responsabilità » in esplosione carico di nitrato di ammonio

Il governo del Mozambico non è responsabile dell’esplosione del carico di nitrato di ammonio avvenuta nel porto di Beirut in Libano, e che ha provocato secondo il bilancio attuale 171 vittime, oltre 6.500 feriti e quasi 300.000 sfollati. Lo ha dichiarato il portavoce del governo di Maputo, Filimao Suaze, parlando ai giornalisti a margine del Consiglio di difesa tenuto nella capitale mozambicana. « La questione che deve essere risolta non è quella del nitrato di ammonio in quanto tale, ma del processo di stoccaggio (nel porto di Beirut) e del motivo per cui questo è durato così a lungo », ha dichiarato Suaze, garantendo che « il modo in cui lavorano le autorità portuali del Mozambico e le società legate al settore degli esplosivi è assolutamente conforme alle normative vigenti ». Per il portavoce, « non spetta a queste società spiegare perché la nave sia stata trattenuta nel porto di Beirut e perché sia avvenuta l’esplosione ». Quella di Suaze è la prima dichiarazione ufficiale rilasciata dal governo del Mozambico, paese di destinazione del carico successivamente esploso a Beirut, dalla duplice esplosione dello scorso 4 agosto. La compagnia privata mozambicana Fabrica de Explosivos de Mocambique ha dichiarato di aver ordinato nel 2013 un carico di nitrato di ammonio dalla compagnia Savaro, che ha base in Georgia, ma di non averlo mai ricevuto. (Agenzie/Media)

Italia: frana a Ischia, trovato un corpo: almeno 12 dispersi. Piantedosi: «Persone sotto il fango non rispondono alle chiamate»

Il maltempo che si è abbattuto sull'isola campana ha causato una frana partita dalla pendici del monte Epomeo, che ha invaso il comune di...

Drame en Italie: au moins 8 morts dans un glissement de terrain sur l’île d’Ischia, 13 personnes toujours recherchées

Des habitations ont également été englouties lors de pluies torrentielles. Huit personnes sont mortes sur l'île d'Ischia, au large de Naples, à la suite...

La Russie tue aussi en hiver. Le coût élevé de l’énergie augmente le nombre de décès en Europe

(Rome, Paris, 26 novembre 2022). Cet hiver, l'arme énergétique de la Russie pourrait également faire des milliers de morts en Europe. Les coûts de...

La Russia uccide anche d’inverno. Il caro-energia fa crescere i morti in Europa

(Roma, 26 novembre 2022). Questo inverno, l’arma energetica russa potrebbe mietere migliaia di vite anche in Europa. Il caro-energia è correlato alle morti in...

Un logiciel russe s’est infiltré au cœur de l’Occident

(Paris, Rome, 25 novembre 2022). Même les herméneutiques les plus audacieuses ne pourraient prévoir l'étonnante versatilité du renseignement russe, capable de rester caché aux...

Recevez notre newsletter et les alertes de Mena News


À lire sur le même thème

Votre réponse

Please enter your comment!
Please enter your name here