L'actualité du Proche et Moyen-Orient et Afrique du Nord

La vittoria di Meloni vista dall’estero

(Roma, 26 settembre 2022). La leader di Fratelli d’Italia si deve dimostrare all’altezza della situazione mentre l’Italia e l’Occidente in generale si avvicinano a un bivio storico segnato da trasformazioni e sviluppi dirompenti su più fronti. L’analisi di Marco Vicenzino, consulente strategico

Come molti Paesi occidentali, l’Italia ha un panorama politico molto frammentato e un preoccupante livello di cinismo affligge l’elettorato, in particolare i giovani che rappresentano il futuro della nazione. Alle precedenti elezioni politiche del 2018 ha partecipato il 74% degli aventi diritto, dato sceso in questa tornata al 64%.

Ciò sottolinea la necessità per Giorgia Meloni, che potrebbe diventare il prossimo presidente del Consiglio italiano, di invertire il più possibile questa tendenza, rivolgendosi a tutti gli italiani e concentrandosi sul raggiungimento di risultati concreti.

Nel suo primo discorso post-elettorale, Meloni ha assunto un tono conciliante e sembra aver riconosciuto la necessità di raggiungere tutti gli schieramenti politici. Tuttavia, il popolo italiano chiede azioni convincenti, oltre al retorica. La volatilità della politica italiana degli ultimi anni sottolinea questa realtà, dato che il sostegno ai partiti è andato rapidamente scemando.

Fondamentalmente, la realtà del potere e le responsabilità che comporta differiscono ampiamente dalla retorica della campagna politica.

L’impressionante resilienza di Meloni nel rompere le barriere e sfidare le probabilità di diventare la prima donna presidente del Consiglio in Italia è un risultato storico. Ora deve andare oltre ed essere all’altezza della situazione mentre l’Italia, e il mondo occidentale in generale, si avvicinano a un bivio storico segnato da sfide di trasformazione e sviluppi dirompenti su più fronti contemporaneamente.

In questa fase critica, il tempo è essenziale e serve prendere immediatamente le redini del potere in maniera responsabile.

Di Marco Vicenzino. (Formiche)

Iran: nipote Khamenei a comunità internazionale: tagliare con Teheran

La nipote della guida suprema dell'Iran Ali Khamenei, Farideh Moradkhani, nota attivista per i diritti umani, ha invitato i governi stranieri a tagliare tutti...

Iran: la nièce de Khamenei appelle la communauté internationale à couper les liens avec Téhéran

La nièce du guide suprême iranien Ali Khamenei, Farideh Moradkhani, célèbre militante des droits de l'homme, a appelé les gouvernements étrangers à couper tout...

Syrie: médias, avec le soutien de l’Iran, Damas déploie de nouveaux systèmes de défense aérienne

(Rome, Paris, 27 novembre 2022). La Syrie et l'Iran ont déployé de nouveaux systèmes de défense aérienne, notamment des systèmes de brouillage des fréquences...

Siria: media, Damasco con il sostegno dell’Iran dispiega nuovi sistemi di difesa aerea

(Roma, 27 novembre 2022). La Siria e l'Iran hanno dispiegato nuovi sistemi di difesa aerea, inclusi sistemi di disturbo delle frequenze radio e di...

Città del Vaticano: Francesco e l’Avvento: svegliamoci, Dio è presente nelle cose di ogni giorno

Prima della preghiera dell’Angelus, nella prima domenica del tempo di preparazione al Natale del Signore, il Papa ha commentato la bella promessa nel Vangelo...

Recevez notre newsletter et les alertes de Mena News


À lire sur le même thème

Votre réponse

Please enter your comment!
Please enter your name here