L'actualité du Proche et Moyen-Orient et Afrique du Nord

Putin. Il generale Tricarico dopo la minaccia nucleare: «Pronti aerei, missili e sottomarini»

(Roma, 23 settembre 2022). Dopo il discorso di ieri del Presidente Putin che ha sconvolto il mondo con la minaccia nucleare l’Occidente è in allerta. Lo conferma anche il generale Leonardo Tricarico, capo di Stato maggiore dell’Aeronautica e consigliere militare di tre presidenti del Consiglio, che in un’intervista al Messaggero, lancia un allarme spiegando come questo sia un momento delicato e che il pericolo sia reale.

Secondo il generale Tricarico Putin è in difficoltà sotto diversi punti di vista: « Ci sono più segnali coerenti che abbia grandi difficoltà. Oltre a quella militare emersa dal suo discorso, e a quelle relative agli armamenti emerse incontrando i produttori russi di armi a cui ha imposto di produrre tutto in casa, un altro segnale allarmante è la fuga di chi può dalla Russia, che assomiglia tanto ai preliminari della caduta del Muro di Berlino » spiega al Messaggero precisando che « all’arma nucleare, sia pure tattica, l’Occidente deve rispondere in maniera concertata e proporzionata perché il pericolo è reale ».

Il generale sottolinea come il presidente russo sia determinato ad usare ogni mezzo a sua disposizione. « Le sue parole significano l’uso possibile di altre armi letali. E fatico a pensare ad altro che non sia l’armamento nucleare. Se sotto la pressione degli eventi fosse questa alla fine la sua decisione, va capito quale opzione sceglierà tra gli armamenti nucleari tattici e quelli intercontinentali. Adotterà l’opzione minore e meno letale? E contro quale obiettivo? » chiede il generale che ricorda anche come l’Occidente « può attingere a un altrettanto vasto ventaglio di opzioni, dagli aerei pronti a decollare in pochi minuti ai proiettili d’artiglieria con armamento nucleare, ai missili e sottomarini ».

Nonostante la speranza di arrivare ad un cessate il fuoco e al negoziato, Tricarico si dice preoccupato per l’atteggiamento dell’America e del presidente Biden. « Neppure davanti all’Assemblea delle Nazioni Unite il Presidente Biden ha fatto un cenno sia pure remoto alla necessità di arrivare a una tregua e a un negoziato ». Per Tricarico « saremmo dovuti intervenire fin dal primo momento, quando Putin ha cominciato a bombardare deliberatamente i civili. Quella è la linea rossa varcata da Milosevic e Gheddafi. Allora intervenimmo, perché adesso no? Siamo già in guerra con la Russia » conclude il generale.

(Il Tempo)

Russia-Ucraina. Stoltenberg: offensiva Kiev fa progressi impressionanti

(Roma, 05 ottobre 2022). L'esercito russo si sta ammassando verso Kherson. Gli ucraini annunciano di aver iniziato la liberazione della regione del Luhansk "Ho parlato...

Ucraina-Russia: l’esercito di Kiev assalta la regione di Kherson, carri armati russi distrutti lungo la strada

Le forze di liberazione concentrano gli attacchi nella parte nord dell'oblast: in questo video, gli effetti della battaglia in una strada di campagna, piena...

Ukraine-Russie: l’armée de Kiev prend d’assaut la région de Kherson, des chars russes détruits le long de la route

Les forces de libération concentrent leurs attaques dans la partie nord de l'oblast : dans cette vidéo, les effets de la bataille sur une...

Bomba atomica, generale Tricarico: «minaccia concreta, si rischiano cento Torri gemelle»

(Roma, Parigi, 05 ottobre 2022). Muoia Sansone con tutti i filistei, è questa la sindrome di Putin? «I segnali ci sono e c’è da...

Vladimir Putin ammette ritirata, Kiev ritorna nei suoi territori: ucraini sfondano a Sud. A Kherson la sfida decisiva

(Roma, Parigi, 05 ottobre 2022). I carri armati ucraini stanno sfondando anche a Sud, nella regione di Kherson, in uno dei quattro territori che...

Recevez notre newsletter et les alertes de Mena News


À lire sur le même thème

Votre réponse

Please enter your comment!
Please enter your name here