L'actualité du Proche et Moyen-Orient et Afrique du Nord

Leopoli: Guterres esorta Kiev e Mosca a mostrare «spirito di compromesso»

(Roma, 18 agosto 2022). « Qualsiasi potenziale danno a Zaporizhzhia è un suicidio ». Lo ha detto il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres alla conferenza stampa con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il collega turco Recep Tayyp Erdogan a Leopoli, in Ucraina

Terminato il vertice trilaterale tra il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, a Leopoli, dopo 40 minuti di incontro trilaterale, i tre leader hanno dato vita a una conferenza stampa conclusiva.

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che « la Turchia continuerà a valutare con il presidente russo (Vladimir) Putin e la parte russa l’esito degli incontri » avuti oggi a Leopoli, in Ucraina. Erdogan ha incontrato Zelensky e Guterres in un trilaterale in cui si è discusso soprattutto di « come mettere fine al conlitto tra Russia e Ucraina », ha detto il leader turco nella conferenza stampa riportata da Anadolu.

« La Turchia sostiene l’integrità  territoriale e la sovranità dell’Ucraina », ha dichiarato Erdogan che poi ha detto: “Daremo il sostegno necessario per la ricostruzione dell’Ucraina”. E sulla durata del conflitto, il leader turco ha dichiarato: « Personalmente ritengo che la guerra possa finire al tavolo dei negoziati e sostanzialmente Guterres e Zelensky  hanno la stessa opinione ». Erdogan ha quindi evidenziato i riflessi « positivi » che l’accordo  sull’export del grano ucraino potrebbe avere sulla crisi e ha affermato che per far ripartire il processo negoziale « la comunità  internazionale deve mostrare più responsabilità ».

« Siamo pronti a mettere in campo il nostro ruolo di facilitatori e mediatori con l’obiettivo di riprendere il negoziato » per arrivare al cessate il fuoco tra Ucraina e Russia che era stato avviato a Istanbul, ha inoltre affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Guterres invoca lo spirito del compromesso

Il segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha esortato Mosca e Kiev a mostrare uno « spirito di compromesso » e ad assicurare il continuo successo dell’accordo sui cereali che ha permesso la ripresa delle esportazioni di grano dall’Ucraina. Parlando dopo i colloqui a Leopoli con  Volodymyr Zelensky ed il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Guterres ha ricordato che in meno di un mese 21 navi sono partite dai  porti ucraini nell’ambito dell’accordo firmato a Istanbul il 22 luglio scorso e 15 navi hanno lasciato la Turchia per l’Ucraina per caricare  grano e altre forniture alimentari.

« Ma è solo l’inizio. Esorto tutte le parti a garantire un successo  continuo – ha detto -. Sin dal primo giorno, le parti hanno lavorato in modo professionale e in buona fede per mantenere il flusso di cibo. Faccio appello affinché questo continui e affinché superino tutti gli  ostacoli in uno spirito di compromesso e risolvano definitivamente  tutte le difficoltà ».

“Qualsiasi danno a Zaporizhzhia è un suicidio”

« Qualsiasi potenziale danno a Zaporizhzhia è un suicidio ». Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, alla conferenza stampa con il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, e il collega turco, Recep Tayyp Erdogan, a Leopoli, in Ucraina. « Il buon senso deve prevalere per evitare qualsiasi azione che possa mettere in pericolo l’integrità fisica o l’incolumità dell’impianto nucleare – ha aggiunto -. È urgente un accordo per ristabilire Zaporizhhia come infrastruttura puramente civile e per garantire la sicurezza dell’area ».

Guterres ha poi sottolineato che « in stretto contatto con l’Aiea, il Segretariato delle Nazioni Unite ha valutato che in Ucraina abbiamo la capacità logistica e di sicurezza per supportare qualsiasi missione dell’Agenzia per l’energia atomica presso la centrale nucleare di Zaporizhzhia da Kiev, a condizione che Russia e Ucraina siano d’accordo ». « Non dobbiamo risparmiare sforzi per garantire che le strutture o i dintorni dello stabilimento non siano un obiettivo di operazioni militari », ha aggiunto il segretario generale dell’Onu, ribadendo che « l’equipaggiamento e il personale militare dovrebbero essere ritirati dall’impianto » e « deve essere evitato un ulteriore dispiegamento di forze o attrezzature sul sito ma l’area deve essere smilitarizzata ».

“Accordo su cibo senza precedenti”

« In meno di un mese 21 navi sono partite dai porti ucraini e 15 navi sono partite da Istanbul per l’Ucraina per fare il pieno di grano e altre forniture alimentari. Mentre parliamo oltre 560.000 tonnellate di grano e altri alimenti degli agricoltori ucraini stanno arrivando ai mercati di tutto il mondo ». Lo ha detto il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres a Leopoli. « Lo slancio positivo sul fronte alimentare riflette una vittoria per la diplomazia, per il multilateralismo, è un accordo senza precedenti, ma è solo l’inizio ».

Zelensky: “Importante l’impegno della Turchia”

« La visita del presidente turco in Ucraina è un  potente messaggio di sostegno da parte di un Paese così forte ». Lo ha  scritto su telegram il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, riferendo che « durante l’incontro a Leopoli, abbiamo discusso con Recep Tayyip Erdogan della possibilità di migliorare l’iniziativa sul  grano, della situazione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia e del ricatto nucleare degli occupanti, del furto su larga scala di  grano da parte della Russia nel territorio temporaneamente occupato  dell’Ucraina ». « Sono state toccate anche questioni di cooperazione nel settore della difesa », ha scritto ancora Zelensky, dicendosi « certo  che l’ulteriore espansione della cooperazione tra Ucraina e Turchia rafforzerà entrambe le parti ».

(Rai News)

Russia-Ucraina. Stoltenberg: offensiva Kiev fa progressi impressionanti

(Roma, 05 ottobre 2022). L'esercito russo si sta ammassando verso Kherson. Gli ucraini annunciano di aver iniziato la liberazione della regione del Luhansk "Ho parlato...

Ucraina-Russia: l’esercito di Kiev assalta la regione di Kherson, carri armati russi distrutti lungo la strada

Le forze di liberazione concentrano gli attacchi nella parte nord dell'oblast: in questo video, gli effetti della battaglia in una strada di campagna, piena...

Ukraine-Russie: l’armée de Kiev prend d’assaut la région de Kherson, des chars russes détruits le long de la route

Les forces de libération concentrent leurs attaques dans la partie nord de l'oblast : dans cette vidéo, les effets de la bataille sur une...

Bomba atomica, generale Tricarico: «minaccia concreta, si rischiano cento Torri gemelle»

(Roma, Parigi, 05 ottobre 2022). Muoia Sansone con tutti i filistei, è questa la sindrome di Putin? «I segnali ci sono e c’è da...

Vladimir Putin ammette ritirata, Kiev ritorna nei suoi territori: ucraini sfondano a Sud. A Kherson la sfida decisiva

(Roma, Parigi, 05 ottobre 2022). I carri armati ucraini stanno sfondando anche a Sud, nella regione di Kherson, in uno dei quattro territori che...

Recevez notre newsletter et les alertes de Mena News


À lire sur le même thème

Votre réponse

Please enter your comment!
Please enter your name here