L'actualité du Proche et Moyen-Orient et Afrique du Nord

Morto Ivan Pechorin, un altro oligarca di Putin: «era ubriaco, è caduto da una barca»

Ivan Pechorin, amministratore delegato dell’industria aeronautica della Corporation for the Development of the Far East and the Arctic, è morto in Russia in circostanze ancora da chiarire. La vittima, 39 anni, era un importante manager al servizio di Vladimir Putin, incaricato di amministrare le risorse energetiche russe presenti nell’Artico. Stando alle prime ricostruzioni, Pechorin sarebbe caduto da una barca da diporto. L’incidente sarebbe inoltre avvenuto vicino all’isola di Russky, nei pressi di Vladivostok, a 5.800 miglia ad est di Mosca.

La Pravda ha fatto sapere che Pechorin e un gruppo di amici erano « già ubriachi » quando sono saliti a bordo di una barca sabato sera sull’isola di Russky. Pechorin sarebbe quindi caduto da un ponte anteriore della barca a circa 40 minuti dall’inizio del viaggio. Il corpo è stato ritrovato lunedì sull’isola.

La morte di Pechorin potrebbe essere un tragico incidente o un « tragico incidente » costruito ad arte. « È del tutto plausibile che Pechorin sia caduto in mare dalla barca mentre oscillava perché era ubriaco. Fare feste a bordo di una barca e nuotare in mare sotto l’influenza dell’oscurità sono attività coerenti con il modo in cui gli oligarchi russi si divertono », ha dichiarato Rebekah Koffler, ex ufficiale della Defense Intelligence Agency, a Fox News. « È tuttavia improbabile che la verità venga scoperta perché non ci si può fidare delle indagini russe », ha aggiunto Koffler.

Mercoledì scorso, Pechorin ha moderato una discussione all’Eastern Economic Forum di Vladivostok in merito all’espansione dell’accesso dell’aviazione all’Estremo Oriente. In quello stesso giorno, Putin si è recato a Vladivostok per parlare al medesimo forum.

L’énigme du ballon espion chinois, des doutes et des questions sans réponses

(Paris, Rome, 06.02.2023). Tant de doutes, tant de questions encore sans réponse et si peu de certitudes. S'il ne restait que des débris du...

Il giallo del pallone spia cinese: ecco tutto quello che non torna

(Roma, 06.02.2023). Tanti dubbi, molte domande ancora senza risposta e poche certezze. Se del presunto pallone spia cinese abbattuto al largo della costa della...

Le tremblement de terre qui risque de modifier le Moyen-Orient

(Rome, Paris, 06.02.2023). La secousse qui a ébranlé la terre et la vie de millions de personnes entre la Turquie et la Syrie est...

Il terremoto che rischia di cambiare il Medio Oriente

(Roma, 06.02.2023). Il tremore che ha scosso i terreni e le vite di milioni di persone tra Turchia e Siria è destinato ad avere...

RDC. L’ultimatum de la Communauté d’Afrique de l’Est: un cessez-le-feu et un retrait immédiat du M23 du Nord-Kivu

(Rome, Paris, 06.02.2023). La Communauté d'Afrique de l'Est (CAE) adresse un ultimatum : Un cessez-le-feu et un retrait immédiat du M23 du Nord-Kivu «Cessez-le-feu immédiat...

Recevez notre newsletter et les alertes de Mena News


À lire sur le même thème

Votre réponse

Please enter your comment!
Please enter your name here