L'actualité du Proche et Moyen-Orient et Afrique du Nord

Joe Biden: «il popolo palestinese ha diritto ad uno Stato proprio che sia indipendente»

« Il popolo palestinese ha diritto ad uno Stato proprio che sia indipendente, sovrano, vitale e dotato di continuità territoriale », ha detto ancora Biden, prendendo così le distanze dalle dichiarazioni passate del suo predecessore Donald Trump. « Mi rendo conto che l’obiettivo dei Due Stati appaia remoto quando cose indegne come restrizioni agli spostamenti o le preoccupazioni quotidiane per la sicurezza dei vostri figli sono reali ed immediate' », ha proseguito.
« Questa visita – ha detto ancora Biden – è l’inizio di un nuovo e rafforzato dialogo » fra gli Stati Uniti ed  i palestinesi. Il presidente ha sottolineato di aver « ribaltato » la politica in merito di Trump, e di aver deciso di accrescere il sostegno all’economia, alla sicurezza e alla sanità dei palestinesi.
« Annuncio oggi – ha precisato – di aver destinato 200 milioni di dollari all’agenzia per i profughi Unrwa e altri 100 milioni di dollari per la rete sanitaria palestinese di Gerusalemme est ».  » Questo – ha proseguito – è il momento di rafforzare le istituzioni palestinesi ». La cosa, a suo parere, richiede fra l’altro da parte palestinese un miglioramento nella ‘ »trasparenza » e nella lotta alla corruzione. Dopo l’incontro con Abu Mazen,  Biden si è recato in visita alla Chiesa della Natività. Proseguirà poi in elicottero verso l’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv da dove decollerà per l’Arabia Saudita.
Parlando a Betlemme, insieme al presidente dell’Autorità palestinese, il Presidente Biden ha affermato che la morte della giornalista palestinese-statunitense Shireen Abu Akleh è stata una « perdita enorme per il lavoro essenziale di condividere con il mondo la storia del popolo palestinese » e ha aggiunto che gli Stati Uniti « continueranno a insistere per un resoconto completo e trasparente della sua morte e continueranno a sostenere la libertà dei media ovunque nel mondo ». Biden, faticando a pronunciare il suo nome, ha detto che Abu Akleh « stava svolgendo un lavoro vitale » quando è stata uccisa a maggio.

L’énigme du ballon espion chinois, des doutes et des questions sans réponses

(Paris, Rome, 06.02.2023). Tant de doutes, tant de questions encore sans réponse et si peu de certitudes. S'il ne restait que des débris du...

Il giallo del pallone spia cinese: ecco tutto quello che non torna

(Roma, 06.02.2023). Tanti dubbi, molte domande ancora senza risposta e poche certezze. Se del presunto pallone spia cinese abbattuto al largo della costa della...

Le tremblement de terre qui risque de modifier le Moyen-Orient

(Rome, Paris, 06.02.2023). La secousse qui a ébranlé la terre et la vie de millions de personnes entre la Turquie et la Syrie est...

Il terremoto che rischia di cambiare il Medio Oriente

(Roma, 06.02.2023). Il tremore che ha scosso i terreni e le vite di milioni di persone tra Turchia e Siria è destinato ad avere...

RDC. L’ultimatum de la Communauté d’Afrique de l’Est: un cessez-le-feu et un retrait immédiat du M23 du Nord-Kivu

(Rome, Paris, 06.02.2023). La Communauté d'Afrique de l'Est (CAE) adresse un ultimatum : Un cessez-le-feu et un retrait immédiat du M23 du Nord-Kivu «Cessez-le-feu immédiat...

Recevez notre newsletter et les alertes de Mena News


À lire sur le même thème

Votre réponse

Please enter your comment!
Please enter your name here