L'actualité du Proche et Moyen-Orient et Afrique du Nord

NATO: Erdogan su ingresso Svezia e Finlandia, problemi legati a legami con PKK

Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, e il primo ministro britannico, Boris Johnson, hanno discusso al telefono della richiesta di Svezia e Finlandia di aderire alla Nato. Secondo quanto riferito dalla Direzione delle comunicazioni turca, le parti hanno discusso anche della guerra in Ucraina. A proposito della richiesta di Svezia e Finlandia di entrare a far parte dell’Alleanza atlantica, Erdogan ha affermato che il problema principale è stato causato dai legami dei due Paesi con individui e con organizzazioni controllati dal Partito dei lavoratori del Kurdistan, considerati terroristi da Ankara. « La Turchia vuole essere sicura che Finlandia e Svezia aderiscano ai valori della Nato e osservino adeguatamente le legittime preoccupazioni » di Ankara, ha affermato Erdogan. Il capo dello Stato turco ha anche sottolineato che « la legittima obiezione dell’opinione pubblica turca all’adesione alla Nato di Paesi che sostengono il terrorismo non dovrebbe essere trascurata ». Inoltre, secondo quanto ha detto il presidente dell’industria per la difesa turca, Ismail Demir, durante la sua visita a Londra, il Regno Unito ha revocato tutte le restrizioni alle esportazioni di armi verso la Turchia. « Sono stati discussi dettagli importanti su questioni tecniche e, allo stesso tempo, sono state prese misure in linea di principio per portare i legami bilaterali a un livello più alto nel campo della difesa », ha detto Demir. (Nova)

Mikhail Gorbaciov, 91 anni, ricoverato in dialisi in ospedale

L'ex Presidente dell'Unione sovietica, e segretario del Partito Comunista,  Mikhail Gorbaciov, è stato ricoverato in ospedale, dove è in dialisi, lo ha  reso noto...

Mikhaïl Gorbatchev, 91 ans, hospitalisé sous dialyse

L'ancien président de l'Union soviétique et Premier secrétaire du Parti communiste Mikhaïl Gorbatchev a été hospitalisé, où il est sous dialyse, a indiqué Rousslan...

L’Ouzbékistan décrète l’État d’urgence dans une région après des manifestations antigouvernementales

Le président ouzbek Chavkat Mirzioïev a décrété samedi 2 juillet l'état d'urgence pour un mois dans la république autonome du Karakalpakistan, secouée par une...

La Libye à nouveau en feu ? Les échos depuis Tripoli

(Rome, Paris, 02 juillet 2022). Les manifestations libyennes constituent un signal d'alarme. Les citoyens sont épuisés, le risque de dérives violentes existe et pourrait...

La Libia di nuovo in fiamme ? Cronache da Tripoli

(Roma, Parigi, 02 luglio 2022). Le proteste libiche sono un campanello d’allarme. I cittadini sono stremati, il rischio di derive violente esiste e potrebbe...

Recevez notre newsletter et les alertes de Mena News


À lire sur le même thème

Votre réponse

Please enter your comment!
Please enter your name here